Istituto Comprensivo ad indirizzo musicale"San Tommaso d'Aquino"
                                              Priverno-Prossedi (LT)
                                           
"Imparare a stare in un coro, in una banda, in un'orchestra, significa imparare a stare in una società dove l'armonia nasce dalla differenza, dal contrappunto, dove il merito vince sul privilegio e il vantaggio di tutti coincide con il vantaggio dei singoli"
(Riccardo Muti)

SEI SUL VECCHIO SITO



Vai ai contenuti
Home/Una Scuola vuota non è priva di vita
Una scuola vuota non è priva di vita
Oggi abbiamo scoperto un nido di cornacchie nel plesso di Madonna del Calle. La presenza del nido evidenzia come in tutte le nostre città la natura si senta libera di appropriarsi di spazi che generalmente sono invasi dall’uomo o, come nel caso di Madonna del Calle, da tantissimi alunni della scuola dell’infanzia e primaria vivaci, attivi, operosi e teneramente rumorosi come tutti i bambini sono ed è giusto che siano in una scuola. Il nido è per noi una bellissima scoperta e questa pagina del nostro sito ha lo scopo di poter condividere le immagini con i nostri alunni e con gli insegnanti, per mantenere un contatto con loro e per offrire spunti didattici e di riflessione anche a distanza. Il nostro nido può rappresentare inoltre una preziosa metafora per riflettere su come stia operando la scuola insieme alle famiglie in questi giorni, facendoci aiutare dalle meravigliose pagine di Luis Sepúlveda, autore di grande ispirazione per tutti noi che operiamo nel mondo della scuola e che lascia un vuoto profondo nella cultura mondiale. Nel libro “La gabbianella e il gatto” la gabbiana Kengah, allo stremo delle sue forze, chiede al gatto Zorba di farle tre promesse: il gatto dovrà evitare di mangiare l’uovo, prendersi cura del piccolo che nascerà e insegnargli a volare.
-          “Evitare di mangiare l’uovo”: con la didattica a distanza la scuola sta tentando di entrare con delicatezza nella vita familiare dei nostri alunni, cercando di rispettare i loro tempi e la condizione di isolamento in cui tutti viviamo, calibrando e migliorando progressivamente la propria offerta: stiamo lavorando tutti per trovare giorno per giorno soluzioni, strategie e forme equilibrate di condivisione.
-          “Prendersi cura del piccolo”: obiettivo prioritario è far sentire che “la scuola è con te” per tranquillizzare gli alunni, ascoltare i genitori, supportare le famiglie con i dispositivi messi a disposizione di tutti coloro ne abbiano fatto richiesta, creare contatti telefonici e video lezioni, stimolare riflessioni nelle produzioni scritte e nei disegni che arrivano quotidianamente agli insegnanti; tutti insieme per avere cura di questi giovani alunni, secondo il prezioso insegnamento di Don Milani, rispettando i tempi di ognuno e cercando di non lasciare indietro nessuno, arricchiti dal generoso supporto dei rappresentanti di classe, di molti altri genitori e di tutto il personale della scuola che insieme hanno creato una rete di aiuto e collaborazione che va al di là del proprio ruolo professionale e familiare.
-          “Insegnargli a volare”: mancano poche settimane alla fine delle lezioni e nessuno di noi si sarebbe aspettatto di salutare i bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, di classe quinta della scuola primaria e di terza secondaria in questo clima di incertezza e di separazione; attraverso le forme comunicative che si potranno utilizzare, cercheremo di dare ai nostri alunni tutto ciò che potrà essere veicolato: le ultime lezioni dei prof e dei maestri, i sorrisi e gli abbracci virtuali, le parole di incoraggiamento, le raccomandazioni e i suggerimenti per le avventure che li attenderanno.
La scuola è quindi viva, aperta e attiva in questi giorni, è il “nido”, è la “cura” e sta tentando di continuare ad “insegnare a volare” anche a distanza, cercando di fare del proprio meglio e di far sentire la sua viva presenza agli alunni e alle loro famiglie.
Grazie C.D. per le splendide foto che hanno dato ispirazione a questa pagina.
                                                                     Il Dirigente Scolastico
ISTITUTO COMPRENSIVO AD INDIRIZZO MUSICALE
“ SAN TOMMASO D’AQUINO” PRIVERNO - PROSSEDI
Via Montanino s.n.c. - 04015 Priverno (LT)
C.M. LTIC83600G - C.F. 91067030592
Tel. 0773/904555
Sito Web: http://www.icpriverno.edu.it/
E-Mail:
ltic83600g@istruzione.it
ltic83600g @pec.istruzione.it
C/C POSTALE IC SAN TOMMASO D’AQUINO - PRIVERNO N. 12221040
IBAN IT59J0760114700000012221014
ISTITUTO CASSIERE BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA IBAN: IT95E0103014700000004888113
PER GLI ENTI PUBBLICI: BANCA D’ITALIA IBAN: IT55S0100003245341300312640
© 2020. All rights reserved. ISTITUTO COMPRENSIVO “ SAN TOMMASO D’AQUINO” PRIVERNO - PROSSEDI - C.F.:91067030592  - Designed and Developed by Incomedia website x5 professional
Torna ai contenuti